Le spiagge dell’Isola d’Elba: quale scegliere?

Se decidete di trascorrere le vostre vacanze estive in Italia, perché non andare alla scoperta delle migliori spiagge? Se cercate una località che vi offra una grande varietà di attività da svolgere, dal mare alla montagna, l’Isola d’Elba, dove Napoleone fu esiliato nel 1814, è ciò che fa per voi.

La prima cosa che viene in mente quando si pensa all’Elba è il mare. Senza dubbio, l’attrazione primaria quando si va all’Elba sono le sue spiagge.
Troverete delle spiagge spettacolari e acque incontaminate che competono con quelle esotiche. Qui, potete trovare molti tipi di spiagge diverse, da quelle sabbiose a quelle di ciottoli fino agli scogli. Ci sono lunghe spiagge sabbiose, piccole calette e baie nascoste raggiungibili solo dal mare o dalle scogliere. Quindi, l’Elba riesce a soddisfare ogni tipo di turista.

Se siete alla ricerca di spiagge di sabbia, scegliete come località Marina di Campo. Con la sua spiaggia di quasi due chilometri, è la più lunga di tutta l’isola e la sua acqua bassa la rende perfetta per le famiglie con bambini piccoli, che possono divertirsi in tutta tranquillità. Alcune parti sono dedicate alla spiaggia libera e sono gratuite, mentre altre offrono servizi a pagamento, come sedie a sdraio e ombrelloni in affitto per mezza giornata o per tutta la giornata, bar per un drink o un pranzo leggero, bagni che spesso hanno aree giochi per i bambini piccoli. Altri offrono lezioni di windsurf o in barca, pedalò e noleggio di kayak per tenersi impegnati tutto il tempo in vacanza. All’estremità di Marina di Campo ci sono un piccolo porto e dalla parte opposta un boschetto di pini.

Ci sono anche altre spiagge sabbiose nella parte occidentale dell’isola: Cavoli, Fetovaia, Capo Sant’Andrea, Procchio e Biodola, così come Lacona e l’Innamorata se si procede verso est lungo l’estremità meridionale dell’isola verso Capoliveri.

Se vi piacciono le spiagge di ciottoli, potete andare a quella di Le Ghiaie, molto adatta per i bambini perché è raggiungibile anche a piedi dal porto (si trova dietro la fortezza). Un’altra spiaggia da vedere è quella di Capo Bianco, simile a quella di Le Ghiaie, che ha dei ciottoli bianchi che danno l’illusione di essere ai caraibi. Andando verso ovest, troviamo le spiagge di Sansone, Chiessi e Pomonte, o Barbarossa e Reale all’estremità orientale, dove i sassolini sono molto più scuri per via del ferro e di altri minerali presenti in questa parte dell’isola.

Lido di Capoliveri
Grazie alla sua bellezza assoluta e unica, oltre ad essere molto facile da raggiungere, Lido è considerata la migliore spiaggia di tutto di Capoliveri ed è così popolare che molti alberghi sono stati costruiti vicino ad essa (prenota qui un traghetto).

capoliveriFoto CC-BY 3.0 di Gregory Zeier

La spiaggia è lunga 400 metri ed è costituita da sabbia fine. L’acqua è bassa, quindi è molto amata sia dagli adolescenti che dalle famiglie con i bambini piccoli. Ci sono numerosi stabilimenti balneari e poche parti con la spiaggia libera in questa zona. Una fila di rocce sul lato sinistro della spiaggia la separa da una più piccola, più silenziosa, nota come Calanchiole, mentre sulla destra un sottopassaggio porta ad alcune batterie di artiglieria risalenti alla seconda guerra mondiale.
Il vento proveniente da nord-ovest rende la spiaggia ideale per il windsurf, uno sport molto popolare in questa zona.

Nelle giornate limpide si può anche vedere l’isola di Montecristo all’orizzonte. Le strade segnalate conducono alla spiaggia dalla strada principale che va da Portoferraio a Porto Azzurro e durante i mesi estivi c’è anche un servizio pubblico di bus navetta gestito dal Comune di Capoliveri.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>